·

Vita diocesana

Presentate le prime iniziative del Mese Mariano

Paolo Emanuele · 6 anni fa

La giornata diocesana dei giovani e la presentazione del libro “Charitas Christi urgetnos” scritto per i 10 anni di episcopato di Mons. Luigi Cantafora

saranno i primi due appuntamenti del mese mariano della chiesa lametina che inizierà il 1 maggio con l’accoglienza della statua della Madonna di Visora, venerata nel Santuario di Conflenti.Il 3 maggio i giovani lametini accoglieranno la croce delle Giornate Mondiali della Gioventù, consegnata da San Giovanni Paolo II ai giovani nel 1984 perché fosse portata nel mondo “come simbolo dell’amore di Gesù Cristo per l’umanità”. Il 5 maggio, dopo la celebrazione dei Vespri in Cattedrale alle 18.30 e l’offerta dell’olio votivo alla Madonna da parte dell’Unione dei Comuni “Monte Contessa”, il cardinale Elio Sgreccia Presidente Emerito della Pontificia Accademia per la vita presiederà la presentazione del libro, curato da Don Giuseppe Montano, che raccoglie alcuni degli scritti pastorali di Mons. Cantafora che hanno segnato i primi 10 anni alla guida della chiesa lametina. ai

“Quella di Lamezia sarà la prima tappa in Italia della Croce delle Giornate Mondiali della Gioventù dopo la consegna da parte di Papa Francesco ai giovani di Cracovia” ha spiegato il direttore dell’Ufficio Diocesano per la Pastorale Giovanile Don Fabio Stanizzo introducendo il tema della giornata diocesana dedicata ai giovani che riprende il messaggio scritto da Papa Francesco, “un invito rivolto in particolare ai giovani a riflettere sulle Beatitudini Evangeliche e a scoprire in esse la via alla felicità autentica, oltre le tante false forme di felicità prospettate dal mondo”.

La Croce arriverà alle ore 15 di fronte alla Chiesa di San Domenico e, dopo un momento di preghiera, sarà portata in Cattedrale dove i giovani lametini ascolteranno la testimonianza di Suor Carolina Iavazzo, collaboratrice del Beato Padre Pino Puglisi e attualmente impegnata nella Locride a servizio degli “ultimi”.

Nella mattinata del 3 maggio, alle 11.30, al Liceo Campanella di Lamezia Terme sarà presentato il Rapporto Giovanicurato dall’Istituto Toniolo di Milano: con l’intervento del Prof. Paolo Guiddi dell’Università Cattolica di Brescia, sarà presentato per la prima volta in Calabria una delle analisi di maggiore rilevanza scientifica sulla condizione giovanile nel nostro Paese, che focalizza il mondo dei giovani nel rapporto con il lavoro, la scuola, i valori e la fede.

“Una raccolta di scritti di Mons. Cantafora che vuole dare un contributo sia alla crescita spirituale dei singoli sia un aiuto pastorale alle singole comunità, alle associazioni e ai movimenti ecclesiali”. Così Don Giuseppe Montano, curatore del volume, presenta “Charitas Christi urget nos” , la raccolta di alcuni dei testi dell’episcopato del vescovo lametino, che vede la prefazione del del Cardinale Julián Herranz e tre saggi introduttivi che sottolineano alcuni nodi nevralgici del ministero di Mons. Cantafora: Mons. Antonio Staglianò, Vescovo di Noto, ha sottolineato la cura del clero diocesano e della comunione ecclesiale; il professor Silvestro Paluzzi della Pontificia Università Urbaniana, ha trattato l’impegno per la formazione e la nuova evangelizzazione; il professor Claudio Gentili, Direttore de La Società, ha evidenziato l’evangelizzazione del sociale nel ministero episcopale del Vescovo lametino

Un mese di maggio, quello della Chiesa lametina, che rappresenta – ha ricordato il direttore ufficio comunicazioni sociali Don Roberto Tomaino – “un momento centrale della vita diocesana, un invito a rinnovare l’appartenenza alla Chiesa guardando a Maria come il modello ecclesiale dell'evangelizzazione"

Don Roberto ha ricordato che nel corso del mese mariano saranno in città il Cardinale Elio Sgreccia per la presentazione del libro su Mons. Cantafora, Mons. Nunzio Galantino Segretario Generale della CEI. e il Cardinale Silvano Piovanelli,Arcivescovo Emerito di Firenze