·

Parrocchie news

Festa di S. Rita, molto partecipata la 1a Giornata del Creato, con benedizione degli animali

Paolo Emanuele · 5 anni fa

Con la venerata statua di Santa Rita portata in processione per le vie della parrocchia e la Messa sulla gradinata, con benedizione delle rose, la Comunità parrocchiale di Santa Maria Maggiore, guidata da don Leonardo Diaco, ha concluso ieri, 22 maggio, a Lamezia est le solenni celebrazioni in onore di Santa Rita da Cascia (chiamata “la santa degli impossibili”, in quanto realizzando per i più bisognosi miracoli imprevedibili, detti “impossibili”, si è conquistata la sua popolare fama taumaturgica. Tra i segni soprannaturali che i credenti attribuiscono a Rita da Cascia, vi è una spina dalla corona di Cristo, ricevuta sulla sua fronte di Venerdì Santo). La festività in onore di Santa Rita è stata preceduta da una novena di preparazione molto partecipata, così come partecipata è stata la processione che ha percorso le vie parrocchiali, alternando i momenti di preghiera alle note festose della banda musicale cittadina. Tra gli appuntamenti del novenario, ha avuto successo la 1a “Giornata del Creato”, celebrata il 20 maggio (antivigilia della festa) con la Santa Messa animata dai “flautini” della scuola primaria Manzoni Augruso. Nel corso della Celebrazione, c’è stata la benedizione degli alberelli, poi consegnati ai bambini. A seguire, la benedizione degli animali sulla gradinata della chiesa. Una iniziativa, questa, per la prima volta a Lamezia, che ha riscosso tanto successo e tanta partecipazione, con tanti bambini e adulti che hanno letteralmente invaso la scalinata di Santa Maria Maggiore con i loro cani di tutte le razze, così anche i gatti e persino anche pesciolini, benedetti uno alla volta da don Leonardo Diaco. Ieri, giorno della festa in onore di Santa Rita, durante la Messa delle 11, la benedizione delle bambine vestite di Santa Rita, che poi in serata hanno preso parte alla processione in onore della Santa.