·

Parrocchie news

Festa in onore della Madonna del Carmelo, 13 Luglio Fronti

Paolo Emanuele · 5 anni fa

Il mese di Luglio è un periodo molto importante di unità, di ringraziamento, di riconciliazione con Dio per la comunita parrocchiale di Zangarona-Fronti che trova dei momenti alti di celebrazione solenne nei ringraziamenti officiati, il 2 Luglio, alla Madonna delle Grazie in Zangarona e quello riguardante la Madonna del Carmelo che vede il suo momento conclusivo nella celebrazione eucaristica e conseguente processione svoltasi il 13 luglio. La cosidetta "festa" assume pieno significato ,rammemorando le qualità più alte e nobili del termine, qualora viene preparata con peculiarità ma al contempo con semplicità, con perseveranza e precisione ma anche con completo affidamento al nostro Padre celeste. In questo articolo si metteranno in risalto i momenti più belli ma sopra tutto pieni di significato che si sono svolti per celebrare ed onorare la festività riguardante la Beata Vergine del Monte Carmelo. Il nostro parroco, Don Carlo Ragozzino, esplicando a tutta la comunità parrocchiale i motivi e i punti essenziali che si devono rispettare per celebrare al meglio il ringraziamento nei confronti della nostra Mamma celeste, ha fatto sì che il triduo di preparazione ,che ha riguardato i giorni 10-11-12 del mese corrente, assumesse ancor di più significato invitando alcuni sacerdoti della Diocesi cosicchè da rendere chiaro alla comunità, due criteri essenziali dell'apostolicità della Santa Romana Chiesa: la colleggialità e l'unità. I sacerdoti che si sono avvicendati, presiedendo la celebrazione eucaristica , sempre premessa dal rosario solenne, sono stati: Don Domenico Coffani, Don Osvaldo Gatto e Don Giancarlo Leone. Il triduo ha rafforzato, ha esplicato, ha riguardato, attraverso la preghiera e le parole sante rivolteci dai sacerdoti la parola viva e unica su cui si fonda la Chiesa di Cristo altresì sono stati messi in atto pensieri di misericordia, di devozione e sopra tutto di riconciliazione. La preparazione di una festà è forse il momento più alto, il momento in cui si sente il bisogno di fare qualcosa di insolito per arrivare ad una meta; una meta che non sia e non riguardi tutta la temporalità della quale siamo circondati e attratti bensì una meta che sia parola viva, alito di Vita e purezza d'animo. Con il Santo Rosario Solenne delle ore 11:00 di Domenica 13 Luglio si è dato inizio al giorno conclusivo della festa che ha visto il suo momento più alto nella celebrazione eucarestica delle ore 17:30 presieduta da Don Angelo Cerra che ha rivolto delle parole non inidfferenti alla comunità tutta. Don Angelo ha ribadito come lui " è figlio della realtà cristiana che è presente in questa comunità parrocchiale", ha accolto l'inivito rivoltogli dal nostro parroco affinché porti anche alla "sua" gente messaggi di speranza, di amore, di misericordia che detti e messi in atto da " un figlio spirituale" della nostra comunità non possono non toccare la coscienza individuale. Premettendo questo anche il commento alla parola evangelica è stato denso di significato e non possono non scalfire i nostri cuori un pensiero pieno di significato tanto ribadito in questa liturgia della parola : "In verità vi dico: molti profeti e giusti hanno desiderato vedere ciò che voi vedete, e non lo videro, e ascoltare ciò che voi ascoltate, e non l'udirono!" ( Mt 13, 1-23) Al termine della Santa Messa si è svolta la processione con il simulacro della Madonna del Carmelo secondo l'usuale percorso per le vie di Fronti. Anche la processione ha esplicato al meglio la sua vera essenza che è senza dubbio quella di essere testimoni del Cristo Risorto. Per concludere è bene ringraziare tutti coloro che hanno partecipato alla completa realizzazione della nostra festa innanzituttto il nostro Parroco e a seguire: il Consiglio pastorale, i Cori che hanno animato le varie giornate, i catechisti, i gruppi e associazioni presenti nonché alla comunità tutta!