·

Chiesa

1965-2014: Giorgio Gaber profeta del Sinodo!

Paolo Emanuele · 5 anni fa

Accedendo a tutti i mass media, dal 5 ottobre 2014, sembra che al mondo sia esistito un nuovo profeta, morto però nel 2003, si tratta di Giorgio Gaber, che nel 1965 profetizzava: ” Il mondo ha fretta continua a cambiare, chi vuol restare a galla si deve aggiornare, anche la chiesa vuol sempre far meglio, ogni tanto si riunisce per fare un concilio, giungono a Roma con gran convinzione venticinquemila preti da ogni nazione Si parla si discute di mille questioni, si prendono in esame già mille soluzioni, si parla del divorzio senza falsi segreti , si parla della pillola e di altre cose affini, perché la gente al mondo fa troppi bambini…… e la chiesa si rinnova per la nuova società………..E la chiesa si rinnova per salvar l'umanità………………………………………….”. Eppure…. Alcune somiglianze sussistono: magari non ci saranno 25000 preti ma 253 Vescovi e ben 14 coppie di sposi, del divorzio, con annessi e connessi se ne parla, di fecondità anche…. Di un desiderio di rinnovamento pure. Dal 5 ottobre, grandi lanci di agenzie stampa, dichiarazioni presunte o vere di Vescovi, Cardinali, del Sommo Pontefice stesso. Suvvia, stiamo parlando di neanche un mese di lavoro. Stiamo parlando, la chiesa, i padri sinodali e tutti quanti noi delle sfide inerenti alla famiglia. Stiamo parlando non di una rivoluzione, ma di una sana evoluzione. Di discussione. Di cammino. La Santa Chiesa è sempre in cammino. Non è stasi. Forse eventi come questi servono per farne prendere coscienza alle persone. La Chiesa non è un qualcosa di immobile da 2000 anni, è formata da uomini, che si interrogano su come vanno le cose. Viviamo in una Chiesa dove, chi con maggiore discrezione, chi con grande eco, si domanda sempre; come stai? Come vanno le cose? Il 5 ottobre si è aperto il Sinodo straordinario dei Vescovi sulla Famiglia che si concluderà con la Beatificazione di Papa Paolo VI. Ma il 19 si concluderà solo la parte straordinaria, solo la fase preparatoria, di una discussione che forse si inizierà a concretizzare alla fine del 2015 a seguito dei lavori del Sinodo Generale, dove forse non si arriverà ai 25 mila preti di Gaber, ma sicuramente si avrà la possibilità di fare sintesi e analisi di migliaia di voci e di posizioni. Preghiamo per il Sinodo, preghiamo per le Famiglie. Nel giro di una settimana, è come se si fosse concretizzata la poesia di Ungaretti, Fratelli, che recitava: “di quale reggimento siete, fratelli?”. Riscopriamoci Fratelli, riscopriamoci alleati dell’unico Dio. Non l’un contro l’altro armati. Amo la comunicazione, ma amo ancor di più la fraternità. Vedere una grande parte della comunicazione che da per certa una alleanza di un Vescovo X con un Cardinale Y contro i Cardinali y e z mi provoca dolore, e sono certo, che essendo in discussione un bene fondamentale come la famiglia faccia male a molti. Che il Signore custodisca la Chiesa in questa bella fase di rinnovamento. Che il Signore davvero continui a rinnovare la faccia della terra mantenendoci uniti e pensando al bene comune. Don Francesco Farina