·

Chiesa

TESTIMONIANZA DEL CUORE

Paolo Emanuele · 5 anni fa

TESTIMONIANZA DEL CUORE

Inizio a scrivere questa testimonianza per farla conoscere a tutti voi lettori e condividere dell'emozioni che molte volte nella vita quotidiana non si riescono a percepire, a tirar fuori dal vissuto di ognuno di noi.

Solo avvicinandosi alla fede ed a tutto quello che ruota intorno ad essa si può sentire qualcosa di particolare, fuori dal comune ma che non ha niente a che vedere con la magia o altre cose del genere.

Fede equivale ad abbandonarsi completamente a qualcosa/qualcuno che non si vede, invisibile, al quale noi crediamo fermamente. Nella nostra fede Cristiana Cattolica è una fiducia assoluta in Dio, il Dio che ha voluto parlare all'uomo mediante Sacre Scritture e rivelarsi in Gesù Cristo; un Dio che ama, che ha mostrato il suo amore col dono di ciò che aveva di più prezioso: il Suo Figlio Prediletto.

Egli ci ha amati mentre ancora noi non lo amavamo, e ha offerto la propria vita a tutti coloro che ripongono la propria fiducia in Lui. Ciò lo si può constatare nella vita e solo grazie a persone prescelte come suore o sacerdoti, si può colmare ed arrivare a percepire quelle sensazioni ed emozioni di cui parlavo prima. Viene ovvio porsi una domanda!!!!! Come si fa a vedere oltre? Si può creare quel legame con Dio, in modo spontaneo, semplice e sincero, come s'instaura con un amico, conoscente o parente?

Si riesce a dare una risposta a questo quesito facendo riferimento ai vari incontri che si organizzano in Parrocchia, o Ritiri Spirituali o Seminari, dove si riesce nel silenzio a contemplare e adorare il nostro Signore.

A tal proposito posso menzionare il CDV di Lamezia Terme ossia il Centro Vocazionale Diocesano, che ha organizzato nei tempi di Liturgia forti come nell'Avvento che precede il Natale o come nella Quaresima che precede la Pasqua, momenti straordinari di preghiera.

Partendo dal presupposto che siamo in Quaresima, periodo di preparazione al mistero della morte e risurrezione di Cristo, posso dire che questi incontri li sto vivendo in modo intenso e con grande amore.

Sono una ragazza di 27 anni e benissimo potrei pensare a fare altro...ma c'è un non so che cosa a trascinarmi ogni domenica sera dalle 20.30 alle 21.30, nella bellissima Cappella del Seminario Vescovile.... La preparazione alla funzione, i canti, le preghiere creano una meravigliosa atmosfera...

Una full immersion in una dimensione oltre le righe, un mix di emozioni che spaziano dalla pace, alla serenità, all'entusiasmo e si arriva a quella appartenenza, o meglio facciamo si che il nostro Signore si prenda cura di noi come un medico o infermiere fa con un malato o come una mamma si occupa di un figlio che si trova in difficoltà.

Posso dire che andando a questi incontri l'ambiente esterno lo lascio alle spalle, cosi come stati d'animo quali depressione, demoralizzazione, disperazione, frustrazioni e magoni li accantono in un angolo.... Posso consigliare a chiunque, adulti e ragazzi, di prendere parte a questi eventi perchè formano l'essere di ognuno di noi nel nostro percorso di fede.

E’difficile spiegare tutto ciò con le parole, bisognerebbe viverlo.

Provare per credere!!!