·

Cultura e Società

Curinga - Successo della Presentazione di “Nuove memorie" ultimo lavoro di Mons. Vincenzo Rimedio

Paolo Emanuele · 5 anni fa

Presentazione a Curinga dell’ultimo lavoro di Mons. Vincenzo Rimedio "Nuove memorie" che è una sorta di continuazione ideale del lavoro precedente “Memorie di attualità”.

Gli argomenti sui quali l’opera si articola prendono spunto dalle emergenze del nostro tempo, etiche, sociali e culturali, intorno alle quali il pensiero filosofico e le Scritture fanno da filo conduttore e si concretizzano nella realtà attuale. Una realtà “liquida” spesso distante da valori creduti immutabili

L’incontro si è svolto nella Chiesa dell’Immacolata di Curinga ed è stato coordinato dal parroco don Pino Fazio; nella sua introduzione ha ricordato quanto l’educazione familiare che Mons. Rimedio ha ricevuto dalla famiglia, lo abbiano plasmato. Prendendo spunto da alcuni punti del volume, ha sottolineato come le esperienze umane vengano ricondotte alla vita di Cristo e della Madonna, quest’ultima, sottolinea don Pino, è una figura essenziale della nostra fede e della vita della Chiesa.

Il prof. Filippo D’Andrea , dopo aver ricordato due figure importanti a lui care di Curinga. Il prof Sebastiano Augruso e il Mons. Antonio Bonello, ha iniziato la sua relazione guardando all’oggi e alle ferite dell’uomo del nostro tempo, travagliato e diviso tra la voce della propria coscienza e la realtà,con la fatica della vita quotidiana .

” La bellezza salverà il mondo “ su questa frase di Fëdor Dostoevskij il prof D’Andrea ha posto l’attenzione oltre che sulla bellezza interiore, anche e soprattutto sulla bellezza palpabile nelle cose che ci circondano . Nel volume di Mons Rimedio traspare l’attenzione per l’uomo e per la comunità cristiana; un riscatto che riparta non dalla legge, ma dalla grazia e dall’amore.

E ‘ seguito l’intervento della dott/ssa Natalia Maiello incentrato sul dibattutissimo problema pedagogico, che coinvolge tutta l’intera società, dalla scuola, alla famiglia e a quanti sono impegnati nella crescita,nella preparazione e nell’educazione delle nuove generazioni . In un mondo che fa trasparire le proprie debolezze e negatività ,dice la dott/ssa Maiello, mons. Rimedio affrontando tali temi li permea di una solida positività, che scaturisce dalla sua ferma fede. Quindi l’autore si appella alla politica e alle istituzioni per un impegno responsabile volto al bene comune. L’articolata relazione della dott/ssa Maiello ha affrontato i temi dell’emergenza educativa spaziando a 360 g° e riconducendo il tutto nel solco delle nostre tradizioni cattoliche, ma viste con occhio laico e disincantato.

Mons. Vincenzo Rimedio nel suo breve intervento, prima della Celebrazione Eucaristica, ha sottolineato e rimarcato l’importanza della Vergine Maria nella Chiesa e come si può appartenere alla Chiesa principalmente in due modi: in un modo esteriore, occupandosi dei corollari e dei vari momenti organizzativi, oppure con il cuore, cioè andando verso Cristo con un partecipazione attiva rifacendosi alla sua vita e alle sue parole…, a sua imitazione .

Molto interessanti le relazioni, che invito ad ascoltare nella registrazione video che da qui a poco pubblicheremo e potrete vedere a margine di questo articolo

Cesare Natale Cesareo