·

Parrocchie news

Accolte nella Parrocchia di S. Maria Goretti le Reliquie della santa della purezza

Paolo Emanuele · 4 anni fa

Evento di grazia per la Parrocchia di S. Maria Goretti V.M. nel decennale dell’istituzione canonica della Parrocchia (2005-2015), ubicata nel quartiere Savutano, in Via Beato Angelico: l’accoglienza delle Reliquie della “piccola grande santa Maria Goretti”.

Nel pomeriggio di mercoledì 20 maggio è stato accolto, infatti, presso l’anfiteatro di Via Mascagni, nello stesso quartiere, il Reliquiario sacro della santa della purezza, con all’interno una ciocca di capelli, un dente e un pezzo di vestito di Maria Goretti.

“Dopo 113 anni –ha detto il parroco del sacro tempio di Savutano, don Pino Angotti- la Chiesa continua a consegnarci Maria Goretti come un gigante di santità, nonostante la sua tenera età…, perché Maria Goretti –ha aggiunto- quando si è trovata davanti al male, ha confidato in Gesù. Ad Alessandro che le voleva fare del male, Maria si oppone non con il male ma con il bene. Ed è per questo che Maria Goretti è santa: ha scelto di imitare Gesù nel gesto supremo, il perdono. Maria perdona Alessandro, aggiungendo <>”.

Subito dopo l’accoglienza (preceduta della recita del Santo Rosario), ha avuto inizio, guidata da don Pino Angotti, la processione con le Reliquie e la statua della santa (portata a spalla dagli statuari e con ai lati i carabinieri della locale Stazione, al comando del luogotenente Mimmo Medici) verso la Chiesa parrocchiale, dove alle 19:00 il vescovo emerito di Lamezia, monsignor Vincenzo Rimedio, ha aperto con una S. Messa, animata dalla corale parrocchiale, la <4 giorni> della Peregrinatio del sacro Reliquiario.

Durante la permanenza della Reliquia, numerosi i pellegrinaggi di diverse parrocchie cittadine, con momenti di catechesi dei rispettivi parroci; in più, le visite delle scuole e la Veglia di Pentecoste con catechesi il 23 maggio. Domenica 24 maggio, a chiudere il con una solenne celebrazione eucaristica il Vescovo della Diocesi di Lamezia, monsignor Luigi Antonio Cantafora.

Lunedì 25 maggio, dopo la S. Messa di ringraziamento delle 7:30, il Reliquiario partirà alla volta del Santuario di Santa Maria Goretti in Nettuno, dove si trova la tomba di Maria Goretti, questa santa –definita da Pio XII - che, benché dodicenne, respinse con fermezza i tentativi di violenza sessuale di Alessandro Serenelli, di otto anni più grande di lei, fino ad essere uccisa dallo stesso giovane.

“La testimonianza di fede di Maria Goretti –ancora don Pino Angotti-, espressa in quel gesto supremo di perdono per il suo attentatore e di offerta a Dio della propria vita per la salvezza eterna, sia richiamo per tutti a rinnovare con fiducia e impegno la nostra risposta di fede a Dio e al Suo Amore, affinché la nostra vita possa risplendere per i tanti che certamente con Dio sapremo portare e che ad ogni uomo faranno vedere Dio”.

Antonio Cataudo