·

Cultura e Società

Curinga - Presentato il libro “La penisola dei tesori” di Agostino Perri

Paolo Emanuele · 4 anni fa

"La penisola dei tesori” del giornalista Agostino Perri,è stato presentato anche nel nostro comune, dopo le molte presentazioni fatte in Calabria a Roma e Torino, dove il volume sta avendo un buon successo di vendite,

Quello di ieri è stato un pomeriggio importante e di alto livello culturale.

Il libro prende spunto da un evento drammatico, ma nel corso del racconto inverte la rotta, mettendo in risalto le positività e le bellezze che una terra distratta, come la Calabria , riesce a nascondere a se stessa, ma non a chi con occhi nuovi riesce a guardarla con stupore.

La manifestazione, organizzata dalla dott/ssa Marta Monteleone e patrocinata dal Comune di Curinga per il quale era presente la dott/ssa Patrizia Maiello vicesindaco e assessore alla cultura, ha suscitato grande interesse nel pubblico presente.

L’incontro e le relazioni sono state coordinate dal giornalista dott/ Ugo Floro, che con maestrìa e la consueta professionalità, ha introdotto il tema del libro facendone apprezzare lo stile e l’originalità . La dott/ ssa Maiello, a nome dell’amministrazione, ha salutato gli ospiti intervenuti, sostenendo che momenti come questi sono importanti e, sottolineando, quanto l’amministrazione tenga all’aspetto culturale e promuova con piacere tali iniziative.

L’intervento della dott/ssa Marta Monteleone, organizzatrice della manifestazione, ha affermato quanto le sinergie tra politica cultura, possano dare frutti importanti, ha ringraziato l’autore per questo lavoro, che valorizza la nostra regione e ne mette in luce aspetti spesso sconosciuti.

Il Ten. Colonnello Giuseppe Furciniti, prendendo spunto dalla prima drammatica parte del libro, si è soffermato sugli aspetti negativi, soprattutto come la malavitosità, con la piaga dei sequestri di persona degli anni ’70-’80 , abbia mortificato una intera regione e, come questo triste fenomeno abbia generato un senso di rassegnazione verso le istituzioni, difficile a tutt’oggi da sradicare . Quella fase storica fortunatamente è stata superata, ma le stesse cosche, le stesse famiglie, si sono rivolte ad attività più lucrose a livello internazionale, sicuramente non meno devastanti per i territori e le persone che spesso sono sotto scacco.

Un intervento all’insegna del territorio e della sua salvaguardia,quello fatto dal dott.Tommaso Veneziano ,che milita nell’associazione “Costa Nostra”. Riallacciandosi allo stupore della scoperta di luoghi sconosciuti da parte dei protagonisti del libro, auspica una maggiore attenzione verso il nostro territorio.

L’editore dott. Roberto La Ruffa , ha sottolineato come la scelta editoriale della casa editrice che dirige e che per il 90% edita lavori di autori calabresi, sia una scelta culturale forte ; volendo in tal modo dare spazio a quel mondo spesso nascosto, ma vivo, degli scrittori calabresi. Ha sottolineato come il libro “La penisola dei tesori” del giornalista Agostino Perri sia uno di quei lavori che hanno un respiro nazionale ed internazionale.

Infine l’autore il giornalista Agostino Perri, parlando per ultimo, ha simpaticamente detto che forse, il suo intervento sarebbe stato ripetitivo, dopo aver ascoltato gli interventi precedenti; Comunque, ringraziando quanti sono intervenuti, ha voluto sottolineare che parlare della Calabria vuol dire anche viverla ed amarla, invitando tutti ad amare e soprattutto a conoscere la propria terra, con le sue bellezze, le sue tradizioni e quanto la sua anima antica può dare di positivo a noi che distrattamente l’attraversiamo senza guardarla ed senza ascoltarla.

Cesare Natale Cesareo