·

Vita diocesana

Lamezia, tappa del pellegrinaggio nelle diocesi italiane della Croce di San Damiano e della Madonna di Loreto

Paolo Emanuele · 4 anni fa

Lamezia, tappa del pellegrinaggio nelle diocesi italiane della Croce di San Damiano e della Madonna di Loreto

Tre giorni per pregare di fronte alle due icone sacre simbolo delle Giornate Mondiali della Gioventù per i giovani italiani. Un’occasione per meditare su quell’inquietudine che alberga nel cuore di ogni giovane, che spinge ogni ragazzo e ogni ragazza a ricercare quella felicità che non si trova nei piaceri mondani, quel “sommo bene” che dà senso e pienezza alla vita di ogni uomo. E’questo lo spirito del pellegrinaggio diocesano della Croce di San Damiano e della statua della Madonna di Loreto, che nei giorni 4, 5 e 6 luglio faranno tappa nella Diocesi di Lamezia Terme, nell’ambito del cammino di preparazione dei giovani italiani alla Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia in programma dal 26 al 31 luglio 2016.

Le due immagini sacre stanno attraversando tutta l’Italia e in ogni Diocesi la venerazione delle due icone è occasione di preghiera, di condivisione, un momento per sentirsi “Chiesa viva” animata dalla fede gioiosa e dall’entusiasmo dei giovani.

Anche nella nostra Diocesi, i giovani saranno protagonisti dei tre giorni del pellegrinaggio. Sabato 4 luglio alle 16 le due icone sacre saranno accolte presso la parrocchia dei Santi Francesco di Paola e Antonio Abate a Falerna Marina, dopo un momento di preghiera comunitario con i giovani della Diocesi di Catanzaro – Squillace che consegneranno alla Chiesa lametina le due immagini. Nella serata di sabato due momenti di preghiera: il primo alle 21.30 in Chiesa e poi alle 22 la Veglia presieduta dal Vescovo sul lungomare di Falerna. Nel corso della serata i giovani, rispondendo al mandato missionario di Papa Francesco, saranno sul lungomare per invitare altri giovani a condividere un momento di comunione e di preghiera sotto lo sguardo del Crocifisso che parlò a Francesco D’Assisi e all’immagine della Madonna di Loreto. Domenica alle 17 le due icone saranno accolte in Cattedrale dove alle 19.30 sarà celebrata la S. Messa e alle 22.30 la Compieta, in comunione con la Chiesa della Porziuncola. Nella mattinata di lunedì alle 10 le due immagini saranno portate all’Ospedale “Giovanni Paolo II” dove ci sarà un momento di preghiera e alle 12 la S. Messa. Alle 15 la Croce di San Damiano e la Madonna di Loreto saranno consegnate alla Diocesi di Mileto – Nicotera – Tropea

“Questo appuntamento all’inizio del periodo estivo – ha dichiarato Don Fabio Stanizzo direttore del Servizio Diocesano di Pastorale Giovanile – rappresenta un momento importante nel cammino di preparazione dei giovani della nostra Diocesi alla GMG di Cracovia, che ci ha visti impegnati durante tutto l’anno in un percorso di preghiera, di riflessione e di comunione accogliendo il richiamo di Papa Francesco, che invita i giovani a sentire l’inquietudine del cuore e a mettersi alla ricerca della felicità vera, alla ricerca di Dio. Le immagini della Madonna di Loreto e della Croce di San Damiano, quella Croce che parlò a Francesco D’Assisi e gli disse “Va e ripara la mia Casa”, invitano i giovani di oggi a essere missionari e testimoni di quell’Amore che sazia la sete di infinito, che alberga nel cuore di ogni uomo e di ogni donna”. Parlando delle attività realizzata dalla Pastorale Giovanile della Diocesi Lametina nel corso dell’ultimo anno, Don Fabio Stanizzo ha evidenziato “l’impegno di tanti giovani che si sono ritrovati insieme per lavorare con spirito di servizio per la nostra chiesa diocesana” e la collaborazione del Servizio Diocesano di Pastorale Giovanile con la Facoltà di Sociologia dell’Università Cattolica di Milano con la quale è stata realizzata un’indagine tra gli studenti degli istituti superiori lametini sul rapporto giovani – fede –società. “Sono stati somministrati e compilati oltre 5000 questionari – ha spiegato Stanizzo – e grazie a questa collaborazione con l’ateneo milanese, avremo nei prossimi mesi uno strumento di lettura per capire meglio il mondo giovanile nella nostra città, quello che i giovani delle scuole superiori chiedono alla Chiesa e alla società”

Don Roberto Tomaino ha sottolineato “il protagonismo positivo dei giovani della nostra diocesi nell’accoglienza e nell’organizzazione del pellegrinaggio diocesano della Croce di San Damiano e della Madonna di Loreto. Significativi i luoghi scelti per la visita delle due immagini sacre: la Chiesa, la Cattedrale che rappresenta l’unità e la comunione di tutta la Diocesi, il lungomare, che ci richiama alla dimensione quotidiana e “in uscita” dell’evangelizzazione, e l’ospedale, luogo simbolo della fragilità dell’uomo, dove si avverte con maggiore intensità il bisogno della vicinanza di Dio”.