·

Parrocchie news

Inaugurato il Museo MARTE a San Pietro a Maida

Paolo Emanuele · 4 anni fa

Inaugurato il Museo MARTE a San Pietro a Maida

San Pietro a Maida. Un altro tassello si è aggiunto al Patrimonio Culturale non solo Sanpietrese ma dell’itero territorio regionale:il Museo “Marte” – Museo della Arti e del Territorio di San Pietro a Maida. L’inaugurazione è avvenuta alla presenza del Sindaco Pietro Putame, del portavoce della Presidenza del Consiglio Regionale della Calabria Giampaolo Latella, del rappresentante dell’Accademia delle Belle Arti “Fidia” Michele Licata, del prof. Pietro Gullo e dell’artista Antonio Spanò, oltre alla presenza dei sindaci dei Comuni dell’Unione Monte Contessa: Natale Amantea, Gianfranco De Vito, Francesco Scalfaro, del vice Sindaco di Curinga Patrizia Maiello e di tanti cittadini. Il museo, che ha sede presso il Palazzo della Cultura si articola in tre sezioni, quella archeologica con suggestivi reperti storico preistorici provenienti da scavi archeologici dei territori calabresi, una sezione antropologica e una terza area dedicata all’arte contemporanea che trova locazione in un patrimonio di opere di artisti di livello nazionale ed estero. Le tre sezioni sono state curate da Antonio Spanò per ciò che riguarda la parte archeologica, da Pietro Gullo per la parte antropologica e da Michele Licata per l’arte contemporanea. “La determinazione, la volontà e la competenza di chi ha creduto in questo progetto, ha detto il Sindaco Putame nel suo intervento, ha permesso l’apertura dopo molti anni di questo Museo. E ringrazio tutti coloro che hanno messo insieme le loro forze e con uno sforzo ineguagliabile, sono riusciti a realizzare questo bellissimo allestimento. Un patrimonio ricchissimo sia di contenuti ma anche di valori. Il lavoro non è ultimato perché al completamento del museo manca la sezione antropologica che è in fase di allestimento e che a sua volta è divisa in due sezioni una dedicata alla civiltà dell’olio, del vino e dei sapori mediterranei e l’altra dedicata al percorso etnografico e naturalistico “La Fiumara dei Trappeti” da poco anch’essa inaugurata. A tutto ciò, un prezioso catalogo è disponibile presso il museo per chiunque desideri avere tra i suoi libri un volume che descrive il patrimonio presente nel nostro territorio. Credo che la sinergia istituzionale e del mondo della cultura dimostri come, seppur tra tante difficoltà, la tenacia e la voglia di fare porti ad un risultato. Questo museo, ha detto ancora Putame è una conquista, e quando si conquista qualcosa con il lavoro, la passione ed il contributo di tante persone che ci hanno aiutato, credo che questa gioia vada condivisa con tutta la comunità”. A conclusione, il taglio del nastro e la benedizione del Vice Parroco don Francesco Farina, a seguire la visita alle sale.

Sebastiano Senese