·

Vita diocesana

13 dicembre Apertura Porta Santa in Diocesi: i dettagli dell’evento

Gigliotti Saveria Maria · 4 anni fa

Oltre 1100 pass già distribuiti ai delegati delle comunità parrocchiali, 14 per ogni parrocchia della Diocesi. Una particolare attenzione agli ammalati e ai disabili, con oltre 120 posti riservati durante la funzione. 3 maxi schermo consentiranno ai fedeli all’esterno della Cattedrale di partecipare alla celebrazione della Santa Messa. All’esterno del Duomo, sarà allestito un tendone.Questi alcuni dettagli della celebrazione di domenica 13 dicembre con la quale la Chiesa lametina darà inizio all’Anno Santo della Misericordia, con l’apertura della Porta Santa della Chiesa Cattedrale. Una celebrazione di assoluto rilievo, vista la novità storica del Giubileo indetto da Papa Francesco che avrà un carattere prettamente diocesano: la Diocesi e la Cattedrale sarà il “cuore” dell’evento giubilare. Un’organizzazione capillare, quella realizzata in questi mesi dalla Curia lametina, che ha visto già dell’estate scorsa l’insediamento di una segreteria organizzativa e di un Comitato Diocesano per il Giubileo, in cui sono rappresentante le diverse espressioni della Chiesa lametina (sacerdoti, religiosi, laici, movimenti..), con il compito di preparare e coordinare lo svolgimento dei molteplici appuntamenti dell’anno giubilare nella nostra Diocesi. Delegato del Vescovo per il Giubileo è Don Domenico Cicione mentre il vice sindaco Francesco Caglioti rappresenterà l’amministrazione comunale nelle diverse fasi organizzative. La celebrazione di apertura della Porta Santa della Cattedrale inizierà domenica 13 intorno alle 10.30 nella Chiesa di Santa Caterina: da qui si avvierà la processione verso la Cattedrale, dove il Vescovo aprirà solennemente la Porta Santa. Al termine della Santa Messa, che sarà trasmessa in diretta TV sul canale 633 del Digitale terrestre (Esse Tv), sarà consegnata a quattro laici di ogni comunità parrocchiale la Croce del Giubileo che sarà presentata in ogni parrocchia nella messa vespertina di domenica 13 dicembre. Alla celebrazione di domenica sono attese oltre 1000 persone. Pur nella complessità dell’organizzazione, vista l’altissima affluenza di fedeli, si cercherà di mantenere un clima di preghiera e di accoglienza: per questo occorre ribadire che la Cattedrale non sarà blindata, ma sarà salvaguardato lo spazio per consentire l’accesso a tutti i fedeli, anche a quelli che non hanno il pass. Attraverso un servizio di accoglienza qualificato e l’organizzazione predisposta in questi mesi, si cercherà di far vivere a tutti i fedeli un momento di preghiera e di festa che introduca nello spirito autentico dell’Anno Giubilare, per fare esperienza della Misericordia di Dio e testimoniarla nella vita di ogni giorno.

“La gioia del Giubileo sarà più grande di qualsiasi cosa. Il Giubileo sarà un anno per la conversione! A questo siamo chiamati tutti. Ognuno con la sua vita e il suo cuore. Ma la grazia del Giubileo è aprire il cuore a Dio che perdona” – dichiara il Vescovo di Lamezia Terme Luigi Cantafora - Misericordia è il contrario di discordia! mentre ci sono forze che vogliono dividere, fermare, seminare paura e terrore, il Giubileo si apre con questo invito: Misericordiosi come il Padre. La Chiesa e la città di Lamezia Terme sapranno rispondere a questo invito! La gioia del Giubileo sarà più grande di qualsiasi cosa. Mi ha sempre colpito il motto della città: vis unita fortior. Quanto vorrei che da parola diventasse realtà.”