·

Parrocchie news

La parrocchia di Santa Maria Maggiore in festa in onore di Santa Rita

Paolo Emanuele · 4 anni fa

La Comunità parrocchiale di Santa Maria Maggiore, guidata da don Leonardo Diaco, è in festa dal 13 al 22 maggio per le solenni celebrazioni in onore di Santa Rita da Cascia, monaca agostiniana, nata a Roccaporena (in provincia di Perugia) nel 1381 e morta a Cascia nel 1457. Beatificata l’undici ottobre 1627 da papa Urbano VIII e santificata il 24 maggio 1900 da Leone XIII, è chiamata “la santa degli impossibili”, in quanto realizzando per i più bisognosi miracoli imprevedibili, detti “impossibili”, si è conquistata la sua popolare fama taumaturgica. Tra i segni soprannaturali che i credenti attribuiscono a Rita, vi è una spina dalla corona di Cristo, ricevuta sulla sua fronte di Venerdì Santo. La festività in onore di Santa Rita è preceduta da una novena di preparazione (con la Messa alle 19) che, iniziata il 13 maggio con la Giornata della Parola (e la Messa animata dai catechisti), si concluderà sabato 21 maggio con la Giornata della Preghiera e della Misericordia, con la benedizione dei bambini alle 16:30, la Celebrazione serale animata dai “Missionari della Misericordia” (al termine, presentazione “Missione popolare”) e alle 24 la liturgia del Transito di Santa Rita e la Santa Messa. Il parroco nell’introduzione al programma dei festeggiamenti (con due “Centri di ascolto” nelle serate del 13 e del 17 maggio in alcune zone parrocchiali, animati dai vari gruppi) riporta un passo su Perdono e Misericordia di Dio, tratto dalla “Misericordie Vultus” 22. Un momento molto atteso da grandi e piccini è la Giornata del Creato e della Vita, in programma quest’anno sabato 14 maggio: alle 20 in punto don Leonardo Diaco benedirà sulla gradinata del sacro tempio gli animali; una iniziativa, questa, che ha riscosso nei due anni scorsi un notevole successo tra i fedeli, che hanno trasbordato dalle loro case cani, gatti, pesciolini e qualche altro animaletto per farli benedire dal parroco, destando la curiosità dei presenti. Domenica 22 maggio, giorno della festa in onore di Santa Rita, le Messe saranno alle 8, 9.30 e 11; quest’ultima celebrata dal Vescovo diocesano Luigi Antonio Cantafora, con la benedizione delle bambine vestite di Santa Rita. A mezzogiorno la Supplica e alle 19 la venerata statua della Santa sarà portata in processione per le vie della parrocchia, al rientro della quale, sarà celebrata la Santa Messa sulla gradinata, con benedizione delle rose. Tra le iniziative collaterali, giovedì 19 maggio alle 20.30 “Kantiere Kairòs” in concerto (il gruppo presenterà dal vivo il suo disco “Il soffio”, portando sul palco “la fede con un linguaggio musicale, accessibile, quotidiano e contemporaneo”), mentre i presenti potranno degustare le “grispelle” calde. Infine, alle 21.30 del 20 maggio, antivigilia della festa, avrà luogo il recital dei ragazzi “Giuseppe il Sognatore” e al termine la presentazione di “Un anno… viaggiando con Te”.