·

Chiesa

Don Marco Mastroianni addetto alla nunziatura apostolica in Tanzania

Redazione · 29 giorni fa

Il giovane sacerdote don Marco Mastroianni e' il nuovo addetto alla nunziatura apostolica della Tanzania. Nato a Lamezia Terme il 3 gennaio 1990, don Marco e' stato ordinato sacerdote il 24 marzo 2017.
Istituita l'11 aprile 1968 con il breve Quantum grata di papa Paolo VI, la nunziatura apostolica in Tanzania comprende sette sedi metropolitane e 28 diocesi suffraganee.
Oltre a curare le relazioni diplomatiche tra la Santa Sede e lo Stato in cui opera, il Nunzio rappresenta la Santa Sede presso la Chiesa locale e svolge, quindi, anche funzioni interne all'ordinamento canonico. In questa veste si occupa della procedura di nomina dei nuovi vescovi in tutte le Diocesi che fanno parte dello Stato di sua competenza: conduce le indagini relative, preparando, spedendo e organizzando i questionari in cui si chiede quale potrebbe essere il giusto profilo del nuovo pastore; aggiorna la lista dei preti proposti periodicamente dai vescovi come idonei per l'Episcopato; propone alla Congregazione per i vescovi una terna di candidati, tra i quali verra' scelto il nuovo vescovo.
Il compito ufficiale della nunziatura, inoltre, non si limita ai rapporti retti dal diritto internazionale, con la Santa Sede e lo Stato accreditatario, ma si estende anche alle relazioni - rette dal diritto canonico - tra la Sede Apostolica e le gerarchie cattoliche locali
Sebbene la definizione di Nunzio Apostolico appaia nei documenti pontifici dalla seconda meta' del XIV secolo, la funzione e' molto antica e puo' riconoscersi gia' nei "missi discurrentes" o negli "apocrisari", i rappresentanti del Papa a Bisanzio.
La formazione dei sacerdoti destinati al servizio diplomatico della Santa Sede presso le varie nunziature o presso la Segreteria di Stato della Santa Sede avviene presso la Pontificia accademia ecclesiastica.