·

Vita diocesana

La Dottrina Sociale della Chiesa come risorsa per la Politica e l’Economia”.

Paolo Emanuele · 7 anni fa

L'incontro a Curinga con Luca Ricciardi Quarto incontro della Scuola di Dottrina Sociale della Chiesa questa volta a Curinga centro, nei saloni della Chiesa Matrice, vista l’alternanza che quest’anno ha caratterizzato l’intero anno con incontri anche ad Acconia. Luca Ricciardi, che ha relazionato, si occupa di tematiche istituzionali ed ha maturato la sua esperienza professionale, nonostante la sua giovane età, presso le Nazioni Unite, la Presidenza del Consiglio dei Ministri oltre al suo impegno accademico, attualmente è presidente dei giovani UCID e collabora con vari enti e ministeri. L’incontro aperto da un breve saluto del Parroco don Pino Fazio e introdotto da Don Roberto Tomaino, si è incentrato, come sempre, su un tema di grande respiro e di forte attualità “La Dottrina Sociale della Chiesa come risorsa per la Politica e l’Economia”.

Il relatore Ricciardi più che una relazione accademica ha voluto condividere con il numeroso uditorio le sue esperienze personali nell'ambito del suo lavoro a livello internazionale, valutando come nel mondo della politica, ma soprattutto della finanza e dell’economia è difficile che concetti se pur condivisibili della Dottrina Sociale della Chiesa possano essere e fare da guida in un mondo come quello economico e della finanza che si muove a ritmi vertiginosi .

L’animo umano in fin dei conti quando ci sono decisioni importanti resta sospeso tra quello che tutti si aspettano che si faccia e quello che detta la propria cultura e formazione morale, religiosa e altro , dualismo in perenne conflitto anche se quello che tutti si aspettano non è necessariamente immorale o sbagliato, ma resta in confitto con la propria coscienza. Queste tesi sono state suffragate, come dicevo, da alcuni esempi concreti di vita vissuta del relatore . Un incontro che pur nella complessità del tema ha dato spunto a molte domande pertinenti e specifiche alle quali Luca Ricciardi ha risposto con chiarezza cercando di semplificare temi economici e sociali complessi.

Nonostante gli interessanti temi di politica, economia, sociologia, ecologia trattati nella serie di incontri , si è notato un disinteresse sistematico delle istituzioni, associazioni, futuri amministratori ecc. come se temi di questa portata facciano parte di un mondo sconosciuto estraneo alla realtà che viviamo,ma appartengano ad una dimensione extra terrestre.