·

Vita diocesana

Il Cardinale ritorna nella "sua" Angoli

Paolo Emanuele · 7 anni fa

Nessuno avrebbe immaginato che il Cardinale De Giorgi, terminato il ritiro del Clero, esprimesse il desiderio di tornare ad Angoli, Migliuso e Cancello. Alla richiesta, è seguito il racconto della storia. Infatti nel lontano 1954, il parroco di Angoli, Migliuso, Cancello, il leccese don Giuseppe De Masi, aveva invitato l’appena ordinato don Salvatore De Giorgi, insieme ad altri due sacerdoti e tenere una missione popolare. Tanto è stato lo stupore degli abitanti delle tre frazioni nell’incontrare Sua Eminenza, in un breve e cordiale scambio di parole e di saluti, il Cardinale ha perfettamente ricordato i volti di coloro che erano ragazzi nel 1954.

Il Cardinale De Giorgi, insieme a Sua Eccellenza Monsignor Cantafora e ai segretari vescovili, ha sostato in preghiera dapprima nella Chiesa di San Giorgio a Cancello, accolto dal Parroco don Isaac, dalle suore vincenziane e dai Consigli Pastorali Parrocchiali, in seguito si è recato a Migliuso per venerare l’immagine della Vergine Immacolata, mentre a San Giuseppe ad Angoli, si è fermato per qualche minuto di adorazione. Il Cardinale, visibilmente commosso, ha impartito la benedizione ai presenti e ha promesso di ritornare in occasione della festa patronale, tra lo stupore dei presenti. Dalle frazioni di Serrastretta, Sua Eminenza si è spostato a Lamezia Terme, per il pranzo e per l’inaugurazione della sezione UCID.