·

Vita diocesana

Vigilia SS Pietro e Paolo, Concerto del Rorate Coeli Desuper e Orchestra a fiati

Paolo Emanuele · 6 anni fa

Vigilia della festa in onore dei SS Pietro e Paolo caratterizzata dal Concerto, tenutosi nella piazzetta adiacente la chiesa Cattedrale (a fianco del Seminario vescovile e di fronte l’ingresso del Palazzo di Città) del Coro Polifonico “Rorate Coeli Desuper”(della Cattedrale) e dell’Orchestra a fiati “G. Verdi”, diretti dal M° Attilio Lorenti, sul tema “Giovanni XXIII e il dono della pace (la vita, il concilio, la bontà)”. In programma un repertorio vario, mentre su un pannello, montate da Giovanni Rocca, scorrevano le immagini della fiction sul , trasmessa da Rai1.

Il programma della serata si è aperto con una marcia trionfale; a seguire, le esecuzioni dei brani, per citarne alcuni, “Oracolo del Signore”, “Shema Israel”, “Moria”, Coro dei pellegrini”; ancora, il “Regina Coeli”, “Pacem in Terris”, “Overture”; “African Simphony”; “The king”

Standing ovation quando il M° Lorenti ha diretto coro e orchestra nell’esecuzione di un mix di musiche di Ennio Morricone, che hanno fatto venire in mente ai presenti le immagini dei film del genere western, con le musiche del grande Morricone.

Una serata, sicuramente all’insegna della bella musica, dove non è mancato qualche , “orchestrato” dal M° Lorenti, come il far alzare e sedere in velocità i componenti l’orchestra, e così anche il pubblico, al quale ha “imposto” il battito della mani a ritmo e “in piedi-seduti” come l’orchestra.

Lorenti, nel concerto, è stato coadiuvato alla tastiera dal M° Maria Giovanna Stella e, sul finale, dal mitico M° Walter Costantino, alla batteria.

Sempre il Coro della Cattedrale “Rorate Coeli Desuper”, diretto da Lorenti, ha animato la Messa serale della solennità dei SS Pietro e Paolo, presieduta dal Vescovo di Verona, mons. Giuseppe Zenti; il presule della città scaligera aveva presieduto anche la Concelebrazione Eucaristica della mattinata del 29 giugno, col Vescovo di Lamezia mons. Cantafora e il clero lametino, e con l’animazione liturgica della Corale Diocesana “Benedetto XVI”.