·

Parrocchie news

I Parrocchiani di Magolà salutano commossi il loro Parroco don Fabio.

Antonio Cataudo · 6 anni fa

“Grazie don Fabio”,”don Fabio ti vogliamo bene”,dopo cinque anni trascorsi insieme è giunto il momento del distacco dalla comunità di Magolà. Don Fabio fra pochi giorni sarà accolto nella Parrocchia di Maria S.S. delle Grazie e si appresta a ricevere il saluto festoso dei suoi nuovi parrocchiani.

Altrettanto festoso è stato il saluto di commiato in cui nessuno però è riuscito a nascondere un velo di tristezza. Già nella Santa Messa celebrata il pomeriggio di sabato tanta commozione; la sera un rinfresco di commiato ma gli occhi dei parrocchiani di Magolà non nascondevano le emozioni personali. Stessa cosa nella Santa Messa della Domenica;il Diacono don Francesco Volpe ha salutato per la comunità il giovane don Fabio con un filo di voce e lo stesso don Fabio nel commiato finale era veramente commosso. In questi pochi attimi si sono racchiusi 5 anni di vita della comunità vissuti ogni giorno e ogni domenica lì nel bellissimo Santuario Mariano che domina la nostra città. Cinque anni di notevole crescita spirituale di tutti,dagli adulti,ai giovani,ai ragazzi che hanno vissuto questo bel momento. Don Fabio ha raccontato il Vangelo a tutti,li ha fatti innamorare dell’amore,del servizio e della povertà di Gesù. Ha donato loro una figura della Madonna che ama e che vuole essere amata,di una Madonna che protegge e che vuole essere pregata con un’Ave Maria che è allo stesso tempo saluto,preghiera,affidamento,abbraccio alla Mamma di Gesù. Don Fabio ha saputo svegliare i cuori dei parrocchiani,li ha cresciuti nella fede,li ha vissuti nel quotidiano accogliendoli nella casa del Signore e visitandoli recando loro la Parola di Dio. Ha voluto che l’accoglienza avvenisse in una Santuario bello anche a vedere provvedendo a tanti lavori di restauro sia della Chiesa che delle annesse aule dell’Oratorio.Ore ed ore trascorse nella Sacrestia ad accogliere i fedeli,molti giovani,molti ragazzi;molte ore trascorse in Chiesa a catechizzare. Tanti parrocchiani hanno reso un servizio al Signore senza nemmeno che don Fabio lo chiedesse,il presepe,le feste,le catechesi,il servizio liturgico,l’arredo della Chiesa e dell’Altare. Tutto per Gesù,tutto per Madonna in quella risposta alla chiamata che don Fabio ha fatto intendere e approfondire ai suoi parrocchiani. Il Crocefisso di San Damiano, presente in Chiesa, è stato molto vicino a don Fabio nel far conoscere “la chiamata” di Gesù a coloro i quali Lo hanno pregato affidando la vita quotidiana al Signore. Nel loro cuore è entrato l’esempio dei Santi ed in particolare di San Francesco e di San Pio;l’umiltà e l’amore verso il Signore sono stati i doni che hanno voluto imparare da loro anche visitando più volte Assisi e San Giovanni Rotondo. La vita liturgica è stata sempre molto intensa,vissuta ed apprezzata;la Beata Vergine del Soccorso ha amato e tranquillizzato quanti hanno pregato nella Suo Santuario. Bellissimi i momenti vissuti a Natale e a Pasqua,quante volte catechisti,coro e moltissimi volontari sono stati attori protagonisti nelle rappresentazioni della Nascita e della Morte di Gesù. Una comunità che è cresciuta nel servizio e nella condivisione,che è aumentata numericamente,che ha saputo coinvolgere anche la città,i mass media e quanti hanno saputo apprezzare le iniziative liturgiche e sociali che si sono svolte nel territorio di Magolà dove don Fabio è stato sempre presente come guida e come compagno di avventura. Le bellissime feste della Beata Vergine del Soccorso hanno reso ancor più gioiosa l’atmosfera e chiunque è ha partecipato ha notato un clima diverso,di pace,gioia e serenità presente nei luoghi della festa. Gioia,amore,fratellanza e preghiera in ogni momento di vita della comunità e tutto questo grazie a don Fabio che con la sua gioventù,la sua pacatezza e il suo desiderio di trasmettere Cristo, ha dato un volto sano a tutti. Don Fabio saluta i parrocchiani e non sarà un addio; nella fede il Signore traccia le vie e don Fabio sa che dove ha lasciato il cuore saranno sempre presenti gli affetti,i pensieri,i suggerimenti e le preghiere. Tutti commossi salutano e ringraziano don Fabio,il loro Parroco che ha vissuto 5 anni della sua gioventù in una Parrocchia in crescita che con lui è maturata nella fede diventando vera realtà che accoglie,prega e testimonia nel Santuario della Beata Vergine del Soccorso,un vero Eremo di preghiera Mariana.