·

Oltre le barriere

104 e semplificazioni Iva ridotta su sussidi tecnici e informatici

Mirella Madeo · 5 mesi fa

La riduzione dell'Iva al 4% prevista dal Decreto Legge 669/1996, per l'acquisto di tutti quei sussidi tecnici ed informatici che possano facilitare l'autosufficienza e l'integrazione dei portatori di handicap, rientra tra le agevolazioni che conseguono allo status di cui all'articolo 3 della legge n. 104 del 1992, riconosciuto da una specifica commissione medica, a seguito di una visita volta a verificare la condizione di invalidità di coloro che vi si sottopongono.
Sino ad oggi il Decreto Legge 669/1996, convertito successivamente dalla Legge 30/1997, prevedeva che per poter accedere al predetto sconto, era necessario esibire, al rivenditore presso il quale si volesse effettuare un acquisto di pc, smartphone, ed atri strumenti informatici, oltre ad una copia di un verbale che certificava l'invalidità funzionale permanente, rilasciato dalla Commissione competente, una prescrizione autorizzativa rilasciata da un medico specialista dell'ASL di residenza dalla qual risultasse il collegamento funzionale fra il sussidio tecnico ed informatico e la menomazione dellla persona beneficiaria dell'agevolazione.
Procedura recentemente modificata dal MEF, Ministero dell'Economia e delle Finanze, che, con Decreto 7 aprile 2021, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 4 maggio 2021, semplifica in modo significativo l'accesso alle agevolazioni fiscali per le persone con disabilità, rendendo altresi' operative le novità contenute nel decreto n. 76 del 2020.
Dal 4 maggio 2021, ad esempio, i certificati di riconoscimento della sordità e delle altre invalidità o della situazione di handicap ai sensi dell'art.3 della L.104/92 , dovranno indicare, in maniera esplicita, il diritto ai benefici fiscali (Iva ridotta al 4%) per l'acquisto di sussidi tecnici ed informatici rivolti a favorire l'autonomia e l'autosufficienza delle persone con disabilità, casistiche in relazione alle quali per usufruire delle suddette agevolazioni sarà sufficiente presentare il verbale di riconoscimento dell'invalidità rilasciato dalla Commissione Asl o Inps
Laddove, al contrario, nel certificato di riconoscimento di handicap, il diritto alla riduzione Iva al 4% non sia specificato, in quanto si sia in presenza di verbali di Commissioni Mediche anteriori alla data del 4 maggio 2021, sarà sufficiente presentare la certificazione del proprio medico di famiglia che attesti il collegamento funzionale tra il sussidio tecnico-informatico richiesto ed il deficit in questione.